giovedì 2 febbraio 2017

Sul leggere i libri






QUALI LIBRI HO LETTO E RILETTO E OGNI VOLTA CHE LI LEGGO MI FANNO STARE BENE COME SE RICORDASSI QUALCOSA DI BUONO E OGNI VOLTA E' UN'AVVENTURA

LO HOBBIT
L'IDIOTA
PINOCCHIO
IL PICCOLO PRINCIPE
TERRA!
IL BARONE RAMPANTE
I MISERABILI
IL TOPO E SUO FIGLIO
L'ISOLA DEL TESORO
L'ALCHIMISTA
DON QUIJOTE
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
MOMO
PETER PAN (testo teatrale)
IL SIGNORE DELLE MOSCHE 

POI I LIBRI CHE SICURAMENTE RILEGGERO'.... :

TOBIA LOLNESS
AIRMAN
QUALCUNO CON CUI CORRERE
IL MISTERO DEL LONDON EYE
L'ULTIMO ELFO


DIARIO ASSOLUTAMENTE SINCERO DI UN INDIANO PART-TIME




Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca.
(Proverbio arabo)

Un libro sogna. Il libro è l’unico oggetto inanimato che possa avere sogni.
(Ennio Flaviano)

Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà.
(Italo Calvino)

Si scrive soltanto una metà del libro, dell’altra metà si deve occupare il lettore.
(Joseph Conrad)

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in sé stesso.
(Marcel Proust)

Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi.
(Franz Kafka)

I libri sono ponti ostinati: uniscono, creano legami.
(Giuseppe Avigliano)

Pochi libri cambiano una vita. Quando la cambiano è per sempre, si aprono porte che non si immaginavano, si entra e non si torna più indietro.
(Christian Bobin)

Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso.
(Daniel Pennac)

Questo lungo viaggio immobile che chiamiamo leggere.
(Guy Goffette)

Leggere, leggere un libro – per me è questa l’esplorazione dell’universo.
(Marguerite Duras)

Ogni lettore esiste per assicurare a un certo libro una piccola immortalità. La lettura è, in tal senso, un rito di rinascita.
(Alberto Manguel)

Tutti i libri sono raccolte di geroglifici, collezioni di caratteri sacri e assemblaggi di icone e di emblemi che compongono una cifra dalla combinazione inestricabile, che ogni lettore a sua volta tenta di ricomporre secondo la chiave di un codice diverso e di una mitologia reinventata.
(Jean-Luc Nancy)

leggete per vivere.
(Gustave Flaubert)

Ogni volta che si legge un buon libro, in qualche parte del mondo, una porta si apre per lasciare entrare più luce.
(Vera Nazarian)

Non riesco a dormire se non sono circondato da libri.
(Jorge Louis Borges)

Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono.
(Snoopy)

Il solo modo serio di leggere è rileggere.
(Anonimo)

I libri sono i compassi e cannocchiali e sestanti e mappe che altri uomini hanno preparato per aiutarci a navigare nei pericolosi mari della vita umana.
(Jesse Lee Bennett)

Una casa senza libri è come una stanza senza finestre.
(Marco Tullio Cicerone)

Io sono nel libro. Il libro è il mio universo, il mio paese, il mio tetto, il mio enigma. Il libro è il mio respiro, il mio riposo.
(Edmond Jabès)

Quando leggi a voce alta un testo, ciò che intendi non è forse la tua voce? La storia del silenzio è un testo. L’ascolto del silenzio, un libro.
(Edmond Jabès)

Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma. Ci colpiscono degli altri le parole che risuonano in una zona già nostra – che già viviamo – e facendola vibrare ci permettono di cogliere nuovi spunti dentro di noi
(Cesare Pavese)


Nessun commento: