lunedì 11 maggio 2015

Jostein gaarder

Nasciamo tutti sulla punta dei peli del grande coniglio bianco che esce dal cappello dell'universo, e ci stupiamo sospesi oscillando e guardando pieno di meraviglia...
Poi però la vita ci fa diventare pesanti e scivoliamo lungo il pelo su cui siamo nati e ci addormentiamo al mistero dell'universo, non lo vediamo più!

I filosofi provano in tutti i modi a non addormentarsi nella vita di tutti i giorni e a rimanere sulla punta del pelo a guardare l'eterno mistero che ci circonda da sempre

Questa immagine fantastica sta nel libro di Gaarder "il mondo di Sofia"

Per me sono così i bambini e gli artisti che cercano sempre qualcosa




Nessun commento: