domenica 3 maggio 2015

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

mia interpretazione di copertina



La parola metafora significa trasportare qualcosa da un posto all’altro, e deriva dai termini greci μετά (che significa da un luogo all’altro) e φέρειν (che significa trasportare) e si usa quando si vuole descrivere qualcosa con una parola che in realtà indica qualcos’altro. Questo significa che la parola metafora è una metafora.
Credo che potrebbe anche essere definita una bugia, perché il cielo non si riesce a toccarlo con un dito e la gente non tiene gli scheletri nell’armadio. E quando mi concentro e cerco di rappresentare nella mia testa frasi come queste non faccio altro che confondermi, perché immaginare qualcuno con dei diavoli attaccati ai capelli mi fa dimenticare di cosa sta parlando la persona che ho di fronte.
Il mio nome è una metafora. Significa colui che porta Cristo e deriva dal greco χριστός (che significa Gesú Cristo) e da φέρειν, ed è il nome dato a san Cristoforo dopo aver trasportato Gesú Cristo dall’altra parte di un fiume.
Mi domando come si chiamasse prima di trasportare Cristo dall’altra parte del fiume. In realtà non veniva chiamato in nessun modo perché si tratta di una storia apocrifa, e quindi anche questa è una bugia.

Nessun commento: