sabato 3 gennaio 2015

Agatha Christie

Non c'è che l'amore...
Agatha non era cristiana, certo credeva nel giudizio universale, negli angeli e nei demoni, ma si era sempre pensata come una raffinata pagana di origini celtiche. Ex crocerossina durante la prima guerra mondiale, studentessa scadente di canto lirico a Parigi, moglie del colonnello Archibald Christie che la lasciò per la sua segretaria, acuta scrittrice di romanzi gialli, seconda moglie del giovane archeologo Max Mallowan conosciuto nelle rovine di Ur, Agatha non mancava certo di una evidente intelligenza mista ad un'immaginazione accesa, quasi febbrile, che la portava continuamente a fantasticare sul piccolo genere umano e i suoi infiniti peccati...

Nessun commento: